.

.

mercoledì 14 maggio 2014

Il sondaggio di Ballarò



Il sondaggio dell’ultima puntata di Ballarò offre un interessante spunto di riflessione. Alla domanda “con chi vorresti andare in vacanza tra uno spagnolo, un tedesco, un francese o un greco?”,
quasi la metà delle persone risponde “lo spagnolo”, mentre il tedesco rimane sotto il dieci percento. Ma alla domanda “a chi affideresti i tuoi affari?”, quasi il sessanta percento risponde “il tedesco”.
Pagnoncelli si schermisce quasi, dicendo che dietro queste risposte evidentemente un ruolo importante lo giocano gli stereotipi, per cui lo spagnolo è visto come più simpatico e più vicino al nostro modo di essere e il tedesco come efficiente e concreto.
Invece, dietro queste risposte, si vede come attraverso un negativo una piccola fotografia dell’Italia. Si vede il problema culturale dietro quello politico. L’italiano che risponde a questo sondaggio, che effettivamente riflette un sentire diffuso, vorrebbe avere gli stessi vantaggi dell’essere tedesco ma a buon mercato, anzi gratis, senza cambiare, continuando cioè a comportarsi come si è sempre comportato, magari continuando a evadere le tasse, oppure dopo avere eletto alla guida del paese un soggetto che in Germania sarebbe stato cacciato dal suo stesso partito, eleggerne un altro il cui partito in Germania sarebbe proprio fuori legge.

Nessun commento:

Posta un commento