.

.

giovedì 15 maggio 2014

L'elettore di Forza Italia



Quando un paese si ritrova con un uomo “socialmente pericoloso” come massimo responsabile della sicurezza, e non in conseguenza di un colpo di mano o di un’azione violenta,
ma per la libera espressione della volontà popolare, e quando nello stesso tempo a capo del governo c’era un altro con “spiccata capacità a delinquere”, veramente non si trovano parole, verrebbe quasi da chiedere un minuto di silenzio. In commemorazione della democrazia o della comune intelligenza, o di entrambe, o anche solo per prendere tempo. Che tipo di consigli dei ministri si possono immaginare? Con gli “attrezzi” sul tavolo? È lecito supporre che di tanto in tanto vi prendesse parte anche Scarface? Boh…
Negli ultimi anni uno degli sport preferiti da diversi commentatori politici è stato quello di rinfacciare alla sinistra un presunto complesso di superiorità, secondo il quale quelli che votavano Forza Italia dovevano essere per forza lobotomizzati dalle televisioni e sostanzialmente incapaci di intendere e di volere.
Non stiamo adesso a rimestare nel passato, riconosciamo pure all’ex elettore di Forza Italia le migliori qualità di questo mondo a parte un’ovvia carenza di perspicacia, ammettiamo che in cuor suo questo elettore fosse convinto di avere scelto fior fiore di statisti, concediamogli pure un’amnistia virtuale, che non ha alcun costo sociale e non si tira dietro alcuna polemica. e soprattutto non gettiamo ombre sull’acume dei commentatori politici.
Ma quelli che, dopo le condanne di Berlusconi, dopo Dell’Utri e amici e amici degli amici, dopo le vicende dell’estroso Scajola, sempre più a metà tra la Piovra e la sit-com, voteranno ancora Forza Italia, e saranno nella peggiore delle ipotesi cinque o sei milioni di persone, in quale categoria andrebbero collocati?

2 commenti:

  1. Quei cinque o sei milioni di elettori sono collegabili nella stessa categoria del loro capo nonche dei suoi amici e amici degli amici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con con questi numeri in circolazione, allora, nessun piano carceri potrà mai funzionare.

      Elimina