.

.

venerdì 23 maggio 2014

Pillole (Elio Vittorini)



Ma soprattutto è Sardegna: per questa solitudine di ogni cosa, d’ogni rupe che par chiusa in se stessa, meditando, e d’ogni albero o viandante che s’incontra, e per questa luce, e per quest’odore di mandrie in cammino, assai al di là dell’orizzonte.
Elio Vittorini, Sardegna come in un’infanzia

Nessun commento:

Posta un commento