.

.

martedì 27 maggio 2014

Pillole (Jerome K. Jerome)



Su questa terra ricca di rovine, che molto tempo fa erano case piene di voci, aleggiano molte leggende; ed ecco di nuovo ve ne do l’essenziale, che vi cucinerete da voi. Prendete un cuore umano
o due, assortiti; un po’ di passioni umane – non ve ne sono molte, mezza dozzina al massimo –, condite con una mescolanza di bene e di male; insaporite il tutto con la salsa della morte, e servite a piacere. «La cella della santa», «la torre degli spiriti», «la tomba della prigione», «il salto dell’innamorata» - chiamatelo come volete, lo stufato è lo stesso.
Jerome K. Jerome, Tre uomini a zonzo

Nessun commento:

Posta un commento