.

.

lunedì 7 luglio 2014

Pillole (Luigi Pintor)

Non immaginavo che i severi maestri di un tempo fossero così gelosi di se stessi, così abituati a identificarsi col vero e col giusto, da non sapere più né insegnare né imparare.
Non sospettavo che nei nostri recinti fossero cresciute le stesse ortiche che volevamo estirpare in quelli altrui.

Luigi Pintor, Servabo

Nessun commento:

Posta un commento