.

.

sabato 5 luglio 2014

Pillole (Nagib Mahfuz)

Alzò gli occhi al cielo e alle vigili stelle. Parevano immobili. Ma non c’era nulla di statico nell’universo. Pensò che Dio aveva creato le belle stelle per attirare il nostro sguardo in alto.
Il dramma era che loro un giorno avrebbero guardato in basso dalla loro altezza e di noi non avrebbero trovato alcuna traccia.
Nagib Mahfuz, Un uomo da rispettare


Nessun commento:

Posta un commento