.

.

lunedì 8 settembre 2014

Pillole: Lazarillo de Tormes (2)

«Che vuoi che sia?» disse lui. «Topi! Non lasciano in pace niente!»
Ci sedemmo a desinare e Dio volle che anche in questo non m’andasse male, perché mi toccò più pane
di quella solita miseria che soleva darmi. Perché tagliò via con il coltello tutta la parte che gli parve rosicata dai topi, dicendo:
«Mangialo pure, ché i topi sono bestie pulite.»
Anonimo, Lazarillo de Tormes

Nessun commento:

Posta un commento