.

.

giovedì 9 ottobre 2014

L’informazione indiretta

Ci sarà pure la democrazia diretta, ma l’informazione rimane indiretta. Così per sapere che il responsabile della comunicazione del M5S a Bruxelles è stato cacciato, bisogna andare a leggersi
il Fatto quotidiano o addirittura l’odiata Repubblica, e all’occasione apprendere che nemmeno il portavoce alla Camera se la passa bene, non per la retribuzione, che anzi supera quella di coloro in nome dei quali parla, ma poiché non gode più del favore incondizionato del Grande Fratello. Un po’ come come accadeva in URSS, insomma, quando il proletariato, pur essendo pervenuto al potere, per sapere quello che accadeva nel suo paese doveva recarsi all’estero. Fortunatamente il web consente oggi al militante grillino di rimanere informato con qualche clic in più, risparmiandogli la fatica di emigrare.

Link:

Nessun commento:

Posta un commento