.

.

mercoledì 15 ottobre 2014

Pillole: Primo Levi, Se questo è un uomo (4)

A Lorenzo debbo di essere vivo oggi; e non tanto per il suo aiuto materiale, quanto per avermi costantemente rammentato, con la sua presenza, con il suo modo così piano e facile di essere buono, che ancora esisteva un mondo giusto
al di fuori del nostro, qualcosa e qualcuno di ancora puro e intero, di non corrotto e non selvaggio, estraneo all’odio e alla paura; qualcosa di assai mal definibile, una remota possibilità del bene, per cui tuttavia metteva conto di conservarsi.
I personaggi di queste pagine non sono uomini. La loro umanità è sepolta, o essi stessi l’hanno sepolta, sotto l’offesa subita o inflitta altrui.
Primo Levi, Se questo è un uomo

Pillole: Primo Levi, Se questo è un uomo (3)

Pillole: Erich Maria Remarque, Niente di nuovo sul fronte occidentale (3)

Nessun commento:

Posta un commento