.

.

domenica 26 ottobre 2014

Pillole: Truman Capote, Altre voci, altre stanze (1)

Qualsiasi amore che vive nell’ambito della natura umana è bello e naturale. A ritenere una persona colpevole per via di ciò che ama sono soltanto gli ipocriti, gli analfabeti del sentimento,
gli invidiosi, tutti coloro insomma che, agitati da smanie segrete, spesso scambiano la freccia che indica il paradiso per quella che conduce all’inferno.

Nessun commento:

Posta un commento