.

.

domenica 21 dicembre 2014

Pillole: Baudelaire, Lo spleen di Parigi (1)

Un uomo spaventoso entra e si guarda allo specchio.
«Perché vi guardate allo specchio, dal momento che non potete vedervici senza dispiacere?»

L’uomo spaventoso mi rispose: «Signore, secondo gli immortali principi dell’89, tutti gli uomini hanno uguali diritti; dunque io ho il diritto di specchiarmi; con piacere o con dispiacere, questo è affare della mia coscienza.»
In nome del buon senso, avevo senz’altro ragione io; ma dal punto di vista della legge, lui non aveva torto.
Baudelaire, Lo spleen di Parigi

Nessun commento:

Posta un commento