.

.

giovedì 31 dicembre 2015

Gli auguri di Grillo

...

martedì 29 dicembre 2015

Il rinnovo del Consiglio Direttivo del M5S

Il 18 dicembre è scaduto il primo mandato del Consiglio Direttivo del M5S, composto dal presidente Grillo, dal vice-presidente, il nipote di Grillo,

domenica 27 dicembre 2015

Pillole: Cesare Pavese, Dialoghi con Leucò

Dove finisce lo sgomento e incominci la fede, è difficile dirlo.

giovedì 24 dicembre 2015

Rubare a casa del ladro

...

mercoledì 23 dicembre 2015

Idiocracy

...

Pillole: Dickens, Un canto di Natale (4)

Su questo globo niente di buono è accaduto, di cui nessuno non abbia riso al primo momento.

martedì 22 dicembre 2015

Veni vidi web

E' un futuro perfetto ma poco rassicurante, quello preconizzato da Casaleggio, poiché al crescere del progresso tecnico corrisponde

Pillole: Dickens, Un canto di Natale (3)

Per un giusto, equilibrato e nobile ordinamento delle cose, se la malattia e la tristezza sono contagiose,

lunedì 21 dicembre 2015

Mai più ultimi

Certe cose si capiscono col senno del poi, soprattutto in politica. E' il caso dello slogan coniato dal governatore campano

Pillole: Dickens, Un canto di Natale (2)

Sono sempre quelli che non si trovano nelle circostanze difficili che sanno ciò che si sarebbe dovuto fare,

domenica 20 dicembre 2015

Pillole: Dickens, Un canto di Natale (1)

Ecco la leggerezza con la quale agisce il mondo. Non c'è cosa contro la quale si mostri duro come contro la povertà; 

sabato 19 dicembre 2015

Nuova oggettività

"Se le accuse fossero vere mi dimetterei" dichiara la ministra Boschi nel suo discorso, e dalle parole passa ai fatti, votando la fiducia a se stessa.

giovedì 17 dicembre 2015

Non fiori...

Non fiori...

mercoledì 16 dicembre 2015

Il nuovo che avanza

Il nuovo che avanza:

Il lascito di Gelli

Il lascito di Gelli...

Il calendario dei santi laici

Per tutti coloro che non ripongono grande fiducia nei santi tradizionali e, con l'approssimarsi del nuovo anno,

Pillole: Italo Calvino, Lezioni americane (4)

In letteratura il tempo è una ricchezza di cui disporre con agio e distacco: non si tratta di arrivar prima a un traguardo stabilito;

martedì 15 dicembre 2015

Riscossa democratica

Parlare di "riscossa democratica" (Repubblica), in merito alla sconfitta del Front National ai ballottaggi, pare francamente eccessivo.

Pillole: Italo Calvino, Lezioni americane (3)

Galilei: Se il discorrere circa un problema difficile fosse come il portar pesi, dove molti cavalli porteranno più sacchi di grano

lunedì 14 dicembre 2015

Pillole: Italo Calvino, Lezioni americane (2)

Valery ha detto: bisogna essere leggeri come l'uccello, non come la piuma.

domenica 13 dicembre 2015

Tutta l'ignoranza del mondo

Nel suo genere, quasi una chicca. Non era facile, anche a mettersi d'impegno, condensare in quattro righe

Pillole: Calvino, Lezioni americane (1)

Nella vita tutto quello che scegliamo e apprezziamo come leggero non tarda a rivelare il proprio peso insostenibile.

venerdì 11 dicembre 2015

Il re magio

Ci si domanda:

Leopolda 6

Non solo i gufi quest'anno vanno incontro a restrizioni, la polizia terrà lontani dalla Leopolda anche i manifestanti contro il decreto salva-banche.

giovedì 10 dicembre 2015

Ai possessori di fucili

A seguito dell'episodio di Padova dei due fidanzati presi a fucilate...

mercoledì 9 dicembre 2015

Trump

Non si direbbe, ma...

Illustri sconosciute

Si vede che monsignor Perego non frequenta lo IOR e che di economia non ne capisce molto. Non si spiega altrimenti la sua dichiarazione sull'Europa

Alla Scala

Intanto alla Scala:

martedì 8 dicembre 2015

Il male minore

Dopo i risultati delle elezioni amministrative francesi:

Pillole: Gogol, Il ritratto (3)

Uno di quegli esseri strani, numerosi nel nostro insensibile mondo, che l'uomo pieno di vita e di cuore guarda con spavento

La logica economica applicata alla guerra

La legge italiana vieta la vendita di armi a paesi in guerra, tanto più se si tratta di guerre condannate dall'Onu,

lunedì 7 dicembre 2015

I poliziotti americani

Mi domando, e penso di non essere il solo, come mai i poliziotti americani quando si trovano di fronte un individuo pericoloso - mi riferisco adesso all'episodio di Miami

Pillole: Gogol, Il ritratto (2)

Se l'uomo di mondo non capisce nulla di pittura non è colpa sua; in compenso si intende di carte da gioco, di vino buono, di cavalli.

domenica 6 dicembre 2015

Pillole: Gogol, Il ritratto (1)

Chi racchiude in sé la fiamma dell'ingegno dev'essere più puro nell'animo di chiunque altro. A un altro molto si può perdonare,

venerdì 4 dicembre 2015

Stragi negli USA

Negli Usa ci sono state 355 sparatorie dall'inizio dell'anno.

La prima rissa mondiale

Dunque, facciamo il punto della situazione. Dopo gli attentati di Parigi è nata l'alleanza franco-russa. La Russia però sostiene la Siria ed è nemica della Turchia,

mercoledì 2 dicembre 2015

Gesù, il bue e Salvini

Con l'approssimarsi di Natale, anche in politica, come spesso succede in molte famiglie, l'oggetto del contendere si sposta sulla composizione del presepe:

Pillole: Marguerite Yourcennar, L'opera al nero (4)

L'uomo è un'impresa che ha contro il tempo, la necessità, la fortuna, nonché l'imbecillità e la crescente preponderanza del numero.

martedì 1 dicembre 2015

Il rientro del Papa

Il rientro del Papa:

Le ideologie al tempo dell'analfabetismo funzionale

Che il pensionato sparatore si sarebbe candidato lo avevamo capito tutti. Quando uno ha il coraggio di affacciarsi al balcone all'indomani di un omicidio,

Pillole: Marguerite Yourcennar, L'opera al nero (3)

Non ho mai capito la serenità dei santi in terra più di quanto non capisca la loro beatitudine in cielo.

lunedì 30 novembre 2015

Il dono di Salvini

Sul caso/non caso della scuola di Rozzano interviene come prevedibile Salvini.

Aiuti alla Turca

Siglato un importante accordo tra UE e governo turco nel vertice di Bruxelles.

Pillole: Marguerite Yourcennar, L'opera al nero (2)

Mi sono sempre guardato dal fare della verità un idolo, preferendo lasciarle il nome più umile di esattezza...

domenica 29 novembre 2015

Consensi a pioggia

Tecnicamente si chiamano provvedimenti a pioggia. Abolire l'Imu per tutti, a prescindere che si tratti di un bilocale in periferia o di un attico bertoniano,

Pillole: Marguerite Yourcennar L'opera al nero (1)

Tra il Sì e il No, tra l'essere a favore e l'essere contro, si aprono immensi spazi nascosti.

venerdì 27 novembre 2015

Il boomerang

Francesco Sicignano, indagato per aver ucciso un ladro entrato nella sua abitazione, sarà candidato del centrodestra al consiglio comunale di Milano.

giovedì 26 novembre 2015

L'occasione perduta di Bassolino

Alla crudele domanda del giornalista, se cioè sia nullatenente, Bassolino, ex sindaco, ex governatore, ex ministro ed ex artefice del rinascimento campano,

Salvini al fronte

Se Salvini parte...

mercoledì 25 novembre 2015

Pillole: Barbey D'Aurevilly, Le diaboliche (4)

Non ho mai guardato una finestra illuminata di notte - attraversando una città addormentata - senza associare a quella cornice di luce un mondo di pensieri,

martedì 24 novembre 2015

La guerra di Carlo

La guerra di Carlo

Pillole: Barbey D'Aurevilly, Le diaboliche (3)

Ho notato che le persone felici sono gravi. Portano attentamente il loro cuore, come un bicchiere pieno, che il minimo movimento potrebbe far traboccare o rompere.

lunedì 23 novembre 2015

Il complotto quasi perfetto

Sarebbe stato il complotto perfetto, uno di quei complotti destinati a rimanere avvolti nel mistero per anni, se non per sempre.

Pillole: Barbey D'Aurevilly, Le diaboliche (2)

La voce, questo cesello d'oro con il quale scolpiamo i nostri pensieri nell'animo di chi ci ascolta e vi incidiamo la seduzione.

domenica 22 novembre 2015

Pillole: Barbey D'Aurevilly, Le diaboliche (1)

Ci sono ancora dei cavalieri erranti nel mondo. Non raddrizzano più i torti con la lancia, ma il ridicolo con l'ironia.

sabato 21 novembre 2015

I nostri amici sauditi

In breve. L'Arabia Saudita è una monarchia assoluta a carattere teocratico. Non esiste un parlamento e l'unica legge in vigore è la Shari'a.

giovedì 19 novembre 2015

Il paradiso dei kamikaze

Se in questo mondo il kamikaze fa follie in senso letterale, nell'altro farà follie in senso metaforico. Se qui si fa beffe

mercoledì 18 novembre 2015

Leadership e TSO

Siamo in guerra, il libro del duo Grillo-Casaleggio, sarà stato pure un best-seller, ma a leggerlo non devono essere stati in tanti.

Pillole: Curzio Malaparte, Kaputt (4)

L'uomo è tollerabile, accettabile, soltanto nella miseria e nell'umiliazione. L'uomo nella fortuna, l'uomo seduto sul trono del suo orgoglio,

martedì 17 novembre 2015

Pillole: Curzio Malaparte, Kaputt (3)

Ante Pavelic sollevò il coperchio del paniere e mostrando quei frutti di mare, quella massa viscida e gelatinosa di ostriche,

lunedì 16 novembre 2015

Il coraggio di Giletti

La stupidità, si sa, va a briglie sciolte, e l'uscita di Giletti è solo una delle tante che ci dicono quanto possa spingersi lontano.

Pillole: Curzio Malaparte, Kaputt (2)

Nulla da l’idea della libertà quanto il mare. Neppure la libertà dà l’idea della libertà quanto il mare.
Curzio Malaparte, Kaputt

domenica 15 novembre 2015

Il livello zero dell'onestà intellettuale

Il titolo di Libero sugli attentati di Parigi sarebbe il livello zero dell'intelligenza, poiché è la semplificazione pura e semplice,

Pillole: Curzio Malaparte, Kaputt (1)

Il protagonista principale è Kaputt, questo mostro allegro e crudele. Nessuna parola meglio della dura, e quasi misteriosa parola tedesca Kaputt,

sabato 14 novembre 2015

Salvinaggio

Vorrei spezzare una lancia a favore dello sciacallo. No, non a favore di Salvini. Intendo lo sciacallo proprio come animale.

venerdì 13 novembre 2015

L'onestà di Berlusconi

Forse non saranno in molti a crederci, ma c'è una parte onesta anche in Berlusconi. Certo, una parte sepolta nel profondo e di difficile accesso,

mercoledì 11 novembre 2015

Pillole: Alfred Doblin, Berlin Alexanderplatz (4)

I socialisti non conquistano il potere politico dello stato, ma è il potere politico dello stato che ha conquistato i socialisti.

martedì 10 novembre 2015

AAA Cercasi

Roberto Perotti lascia il suo incarico. Il posto di commissario alla spending review è di nuovo libero.

Pillole: Alfred Doblin, Berlin Alexanderplatz (3)

L'impero tedesco è una repubblica e chi non ci crede riceve botte in testa.
Alfred Doblin, Berlin Alexanderplatz

lunedì 9 novembre 2015

Non spaventare i progressisti

Almeno ha il merito di decidere, dicono gli estimatori di Renzi. La qual cosa, bisogna riconoscere, in un paese nel quale la parola d’ordine è rimandare,

Pillole: Alfred Doblin, Berlin Alexanderplatz (2)

Ma la cosa più importante nell'uomo sono gli occhi e i piedi. Bisogna poter vedere nel mondo e andare verso di esso.

domenica 8 novembre 2015

A Bologna insieme

Un evento da ricordare:

Pillole: Alfred Doblin, Berlin Alexanderplatz (1)

La morte ha cominciato la sua lenta, lenta canzone. Canta come se balbettasse, ripete ogni parola; quando ha cantato un verso, ripete le prime parole e ricomincia da capo.

venerdì 6 novembre 2015

Bologna blindata

Bologna, 8 novembre, manifestazione della Lega:

Normale, troppo normale

Io sono normale, dice Tavecchio. Ma subito dopo, rendendosi conto di non aver espresso chiaramente il concetto, precisa: normalissimo.

giovedì 5 novembre 2015

Il papa più amato

Francesco

mercoledì 4 novembre 2015

Elettori diffidenti

A Milano si svolge la serata del M5S per la selezione del candidato a sindaco. I pretendenti si presentano alla platea degli attivisti secondo il format di X Factor.

lunedì 2 novembre 2015

Il viaggiatore Salvini

Anywhere out of Italy, si potrebbe dire, parafrasando Baudelaire, per esprimere i sentimenti del viaggiatore Salvini. Ovunque fuori dall'Italia, infatti,

L'insediamento

Il prefetto Tronca è il nuovo commissario della Capitale:

Pillole: Giorgio Manganelli, Le interviste impossibili

Certo che esagero; ma, in primo luogo, non molto; in secondo luogo perché mi piace aggiungere un po’ di menzogna a tutti i miei difetti; non che la menzogna faccia difetto; 

domenica 1 novembre 2015

Pillole: Giorgio Manganelli, La letteratura come menzogna

Aver ragione è la naturale vocazione della follia.

sabato 31 ottobre 2015

Quasi una bandiera

Si può non essere sfegatati supporter di Marino e fare di Marino quasi una bandiera. Per diversi motivi.

giovedì 29 ottobre 2015

Come Berlusconi

Come Berlusconi, scrivono molti giornali a proposito delle parole di De Luca sulla Bindi. In realtà, succede sulla carta stampata,

mercoledì 28 ottobre 2015

Si è rotto qualcosa

Si capisce perché il M5S voglia cacciare Marino. La spiegazione è semplice: vuole mettere al suo posto una persona la cui onestà sia certificata

martedì 27 ottobre 2015

Gli utili idioti

L'addio di Giovanardi:

Pillole: Francesco Iovine, Le terre del Sacramento (3)

Io ho sempre seguito la legge. Ma questa volta la legge è entrata in conflitto con la giustizia e io ho scelto la giustizia.

lunedì 26 ottobre 2015

Zanetti e il suo ministro

Zanetti, il simpatico sottosegretario all'Economia e, scusate la battuta, leader di Scelta Civica, redarguisce Rossella Orlandi, la titolare dell'Agenzia delle Entrate.

Pillole: Francesco Iovine, Le terre del Sacramento (2)

Voi credete che i poveri sono fessi perché non capiscono le cose difficili? Vi sbagliate. Sono fessi perché non capiscono le cose chiare.

domenica 25 ottobre 2015

Il diritto di Padoan

A proposito del tetto al contante, Padoan rivendica il sacrosanto diritto di cambiare idea. Un diritto del quale dev’essersi già avvalso in passato,

Pillole: Francesco Iovine, Le terre del Sacramento (1)

Qualche volta gli capitava di confondere, nella sua paura, il Signore e il diavolo, tanto gli parevano simili gli effetti dell'attiva presenza del secondo

venerdì 23 ottobre 2015

Bloccati e sbloccati

Sentendo parlare di 3000 euro e della necessità di "sbloccare molte famiglie italiane", i 6,5 milioni di pensionati che percepiscono meno di mille euro al mese,

mercoledì 21 ottobre 2015

La formula di Cicchitto

Per un paio d’anni ci ha accompagnato il dilemma se Renzi fosse come Berlusconi, un dilemma al quale sembrava impossibile dare una risposta definitiva,

martedì 20 ottobre 2015

Pillole: Francesco Lanza, I Mimi (3)

Il vecchio Abdussalam, guercio, senza un braccio, zoppo, il corpo pieno di piaghe, chiedeva grazie; un vicino lo apostrofò:

lunedì 19 ottobre 2015

Le satira spiegata ai grillini

Immancabilmente in ogni intervento di Dario Fo sul palco del M5S c'è un momento in cui la performance volge al patetico.

Pillole: Francesco Lanza, I Mimi (2)

Il monaco di Santo Nicola, dopo che s'era ingollato un gallinaccio intero e un barile di vino, si mise sul piazzale dinanzi la chiesa,

domenica 18 ottobre 2015

Il sogno di Beppe

La grande novità del meeting 5 stelle di Imola è il sogno di Grillo. Ora sappiamo che Grillo non sogna di mettere a Palazzo Chigi un fedele servitore

Pillole: Francesco Lanza, I Mimi (1)

Tant'era ladro il licodiano che, non avendo a chi rubare, rubava a sé stesso, e a chi non aveva nulla rubava la vista degli occhi, mettendoglisi avanti.

venerdì 16 ottobre 2015

Come in una fiaba

A questo punto è chiaro. Renzi ha gettato la maschera, non si accontenta di far ripartire l’economia, di rimettere in sesto il paese

giovedì 15 ottobre 2015

L'uomo trattenuto

Non trattengo nessuno, dice Alfano a Quagliariello, anche perché manca della premessa fondamentale per trattenere qualcuno,

martedì 13 ottobre 2015

Le battaglie del Fatto

Il Fatto quotidiano è un giornale che combatte due fenomeni piuttosto diffusi nel territorio italiano: il malaffare e il PD.

domenica 11 ottobre 2015

Pillole: Edgar Allan Poe, Gli omicidi della rue Morgue

Le coincidenze sono in generale un grande impiccio per quei raziocinatori impreparati a tener conto della teoria delle probabilità.

venerdì 9 ottobre 2015

L’insolita loquacità dei ristoratori romani

Andando a memoria, non si ricordano casi di un uomo pubblico che sia riuscito a raccogliere intorno a sé una tale unanimità come Marino. In negativo,

mercoledì 7 ottobre 2015

Il quadro politico

Nel quadro politico italiano c'è una destra per tutti i gusti. Per meglio orientarsi nella scelta:

martedì 6 ottobre 2015

Pillole: Thomas Mann, Doctor Faustus (3)

La pazzia è un concetto molto incerto, che l'uomo meschino maneggia troppo ad arbitrio.

lunedì 5 ottobre 2015

Il mostro di Firenze

Verdini non è il mostro di Loch Ness, dice Renzi, e bisogna riconoscere che non ha torto. Anche perché il mostro di Loch Ness non ha mai dato lavoro ai magistrati.

Pillole: Thomas Mann, Doctor Faustus (2)

Chi per natura ha a che fare col Tentatore è sempre in contrasto coi sentimenti della gente ed è sempre tentato di ridere quando quelle piangono e di piangere quando ridono.

domenica 4 ottobre 2015

Pillole: Thomas Mann, Doctor Faustus (1)

Tu credi nell'ingegno che non abbia nulla a che fare con l'inferno? Non datur! L'artista è fratello del delinquente e del mentecatto.

sabato 3 ottobre 2015

Affossarli a casa loro

A quest'ora probabilmente anche Salvini l'avrà capito. La Nigeria non gli ha rifiutato il visto, sta solo seguendo l'iter riservato ai normali cittadini,

giovedì 1 ottobre 2015

73° posto

Qualche tempo addietro Goffredo Bettini, figura di spicco del PD romano, alle insistenti domande di un giornalista di Report replicava:

mercoledì 30 settembre 2015

I segnali di ripresa

I segnali di ripresa ci sono. Le stime dicono di un aumento del pil dello 0,9 % per il 2015. Quanto ai fattori che ne sono all'origine, il discorso è un pochino più complesso.

domenica 27 settembre 2015

Diritti (e rovesci) umani

Il 2016 sarà un anno memorabile per i diritti umani. Il report finale sarà quanto mai stringato, due sole parole: "tutto bene".

Pillole: Nathaniel Hawthorne, La lettera scarlatta

Scoprivo ogni giorno motivi di soddisfazione nel trovarmi tra gli sconfitti piuttosto che tra i vincitori.
Nathaniel Hawthorne, La lettera scarlatta

venerdì 25 settembre 2015

Il metodo Razzi

Si parla molto di miss Italia in questi giorni, non per la bellezza, ma per la sciocchezza. Eppure, almeno il 60% delle critiche devono essere ingiustificate,

giovedì 24 settembre 2015

Bersani non serve più

Da una parte, Bersani fa quasi tenerezza quando dice Verdini non serve più, illudendosi di essere ancora nel "suo" partito democratico

martedì 22 settembre 2015

Ma come parla Varoufakis

Ma come parla Varoufakis?! Ma che parole usa?!

Pillole. Abate Dinouart, L'arte di tacere (3)

Raramente ci si lamenta della brevità, sempre della lunghezza.

lunedì 21 settembre 2015

Pillole. Abate Dinouart, L'arte di tacere (2)

Spesso si scrive male; talvolta si scrive troppo; non sempre si scrive abbastanza.

domenica 20 settembre 2015

Pillole: Abate Dinouart, L'arte di tacere (1)

Il primo grado della saggezza è saper tacere; il secondo è saper parlare poco e moderarsi nel discorso; il terzo è saper parlare molto, senza parlar male, né troppo.

venerdì 18 settembre 2015

La convinzione di Squinzi

La convinzione è una qualità fondamentale per un uomo pubblico. Se egli per primo non crede  in quello che dice, è assai probabile che gli altri gli ridano dietro.

mercoledì 16 settembre 2015

Lo facciamo solo noi

Non sappiamo se per il suo nuovo inno il M5S abbia versato i diritti d’autore a Vasco Rossi, ma probabilmente no,

martedì 15 settembre 2015

Il muro ungherese

Come è cambiata la funzione del muro in un paio di millenni.

lunedì 14 settembre 2015

Il destino incerto del centrosinistra

In un articolo sul Corriere, "Il destino incerto del centrodestra", Battista manifesta preoccupazione sul futuro di quest’area politica.

domenica 13 settembre 2015

Pillole: Nabokov, Lezioni su Don Chisciotte

Nel corso di questi due capitoli, mentre conversando con un manipolo di divertiti compagni di viaggio che hanno riconosciuto la sua follia,

venerdì 11 settembre 2015

Il ministro più divertente

Forse alla fine Alfano si rivelerà il ministro più divertente nella storia della Repubblica italiana. Divertente suo malgrado, certo, ma pur sempre divertente. 

giovedì 10 settembre 2015

Il mestiere di Vespa

Cominciamo dalla fine. “Lasciateci fare il nostro mestiere”, dice Vespa, replicando alle polemiche suscitate dalla sua intervista ai due rampolli del defunto Casamonica.

mercoledì 9 settembre 2015

Pillole: Francis Scott Fitzgerald, Il Grande Gatsby (4)

Daisy incominciò a cantare seguendo la musica in un roco bisbiglio ritmico, donando a ogni parola un significato

martedì 8 settembre 2015

Matteo VIII

Per Salvini si avvicina il momento delle scelte. Probabilmente, di portata storica. Siccome non può esistere nessun partito reazionario senza un solido supporto religioso,

Pillole: Francis Scott Fitzgerald, Il Grande Gatsby (3)

Mi rivolsi di nuovo a mia cugina, che incominciò a farmi domande con quella sua voce bassa e conturbante. Era il tipo di voce

lunedì 7 settembre 2015

Pillole: Francis Scott Fitzgerald, Il Grande Gatsby (2)

«Quando ti viene voglia di criticare qualcuno» mi disse, «ricordati che non tutti a questo mondo

domenica 6 settembre 2015

Il silenzio di Grillo

Sul fronte migranti Grillo rimane negli ultimi giorni piuttosto silenzioso. Probabilmente segue con una certa preoccupazione

Pillole: Francis Scott Fitzgerald, Il Grande Gatsby (1)

Se la personalità è una serie ininterrotta di gesti riusciti, allora c’era in lui qualcosa di splendido, una sensibilità acuta alle promesse della vita,

venerdì 4 settembre 2015

4 settembre

E’ un bel titolo quello che Repubblica ha dedicato alla foto del bimbo di Kobane: “Una foto per far tacere il mondo”. Bello, ma non del tutto veritiero. Non basterà

giovedì 3 settembre 2015

L'informazione Tze-Tze

Es. 1: “Rischio salmonellosi, cioccolato senza glutine Twin Bar ritirato dal mercato".

mercoledì 2 settembre 2015

Pillole: Achille Campanile, In campagna è un'altra cosa (4)

Calma, calma, non sono affatto in ritardo, sono in anticipo, perché non vengo per oggi, vengo per domani. Per oggi ero venuto ieri.
Achille Campanile, In campagna è un'altra cosa

martedì 1 settembre 2015

E' stato lo stato

E' stato lo stato. Una formula che a Salvini ultimamente piace molto. Dal delitto di Palagonia a episodi di microcriminalità che hanno per protagonisti immigrati,

Pillole: Achille Campanile, In campagna è un'altra cosa (3)

Si vergognava della sua bruttezza sebbene non ne avesse alcuna colpa. Quante volte per la leggerezza dei genitori vengono al mondo degli infelici.

lunedì 31 agosto 2015

Pillole: Achille Campanile, In campagna è un'altra cosa (2)

Ho sempre ammirato la disinvoltura dei cani che entrano in un salotto in pieno ricevimento. Il contegno dei più abituali frequentatori di riunioni mondane

domenica 30 agosto 2015

Pillole: Achille Campanile, In campagna è un'altra cosa (1)

Ci sono delle regole fatte di sole eccezioni. Sono confermatissime.
Achille Campanile, In campagna è un'altra cosa

sabato 29 agosto 2015

Scherzando?

Il sindacato in Italia ha fatto tardare tanto l'ammodernamento e l'efficienza complessiva del Paese, dice il presidente di Confindustria.

giovedì 27 agosto 2015

Pillole: Carlo Emilio Gadda, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana (5)

Allora avevano cercato de tiralla in chiesa, “de faje dì un po’ d’orazzione bone, più orazzione che potevano.

mercoledì 26 agosto 2015

Pillole: Carlo Emilio Gadda, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana (4)

Di sotto a quell’altro grifo appeso al muro del Predappiofezzo in cornice, che gli faceva gli occhi del babàu a le mosche secche sur muro derimpetto:

martedì 25 agosto 2015

Pillole: Carlo Emilio Gadda, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana (3)

La raccomandazione burocratica poté assumere quel tono, e, più, quel carattere duramente ingiuntivo o addirittura imperatori

lunedì 24 agosto 2015

La bella notizia

Si dicono tante cose brutte sul mondo della finanza e delle banche, che è dominato dal cinismo e popolato da persone prive di scrupoli e di ogni barlume di etica,

Pillole: Carlo Emilio Gadda, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana (2)

Il male affiora a schegge, imprevisto, orribili schegge da sotto il tegumento, da sotto la pelle delle chiacchiere:

domenica 23 agosto 2015

Facce da funerale

Se le esequie del malavitoso romano si sono svolte in un clima per così dire festaiolo, i suoi riflessi sul governo sono stati piuttosto luttuosi.

Pillole: Carlo Emilio Gadda, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana (1)

Vigeva ora il vigor nuovo del Mascellone, Testa di Morto in bombetta, poi Emiro col fez, e col pennacchio,

sabato 22 agosto 2015

Dottor Mentana, mister Enrico

Dev’essere l’effetto social che fa sì che anche persone conosciute per l’equilibrio e il senso dell’ironia scendano al livello dei commentatori di catenaumana.

giovedì 20 agosto 2015

Il miracolo di Marchionne

Se un tempo per il miracolo si invocava Dio o un santo protettore, in una società secolarizzata è naturale ripiegare su qualcuno più vicino.

martedì 18 agosto 2015

L'Europa unita e solidale

Non è un mistero che negli ultimi anni la mafia si sia, per così dire, modernizzata. Un tempo si limitava a taglieggiare le aziende, oggi se ne appropria. Funziona così.

Salvinizzarsi

Compare su Repubblica, in un articolo nel quale vengono intervistati alcuni fedeli presenti all’Angelus di papa Francesco,

lunedì 17 agosto 2015

Pillole: Ennio Flaiano, Autobiografia del blu di Prussia (2)

Un’altra idea che mi danneggia è questa: che noi tutti si viva tante volte il numero dei giorni fissati, come operai che licenziati al tramonto

domenica 16 agosto 2015

Pillole: Ennio Flaiano, Autobiografia del blu di Prussia (1)

Un tale, morto, consegnò al suo angelo custode la propria coscienza. Era intatta, senza il più piccolo rimorso.

venerdì 14 agosto 2015

L'assessorato all'istruzione leghista

Si apprende con una certa sorpresa, attraverso un episodio di cronaca che vede protagonista la titolare, dell’esistenza nella giunta Zaia

lunedì 10 agosto 2015

I piazzisti da quattro soldi

Se fate una ricerca su googleimmagini digitando la parola pianista, compariranno persone che suonano il piano; se digitate pescatore,

Salvini's travels

In primavera Salvini annunciò a reti unificate di avere in programma per giugno un viaggio in Nigeria, durante il quale si sarebbe reso conto di persona

Pillole: Joseph Conrad, Cuore di tenebra (2)

Non andai a raggiungere Kurtz così su due piedi. No. Rimasi per sognare l’incubo fino alla fine e dare prova ancora una volta della mia lealtà a Kurtz.

domenica 9 agosto 2015

Pillole: Joseph Conrad, Cuore di tenebra (1)

Il vaporetto avanzava lento lungo il margine della nera e incomprensibile frenesia. Era l’uomo preistorico che ci malediva, ci supplicava, ci dava il benvenuto? come saperlo?

venerdì 7 agosto 2015

L'ineffabile idea di merito

L'unica accusa che si possa muovere a Renzi sulle nomine Rai è di aver messo di fatto il bavaglio alla satira. Non si sa infatti cosa aggiungere a un Cda composto da persone

mercoledì 5 agosto 2015

La scomparsa del buon gusto

Far eleggere il proprio spin doctor nel Cda della Rai, sostiene Camusso, non è di buon gusto. Sarà una coincidenza che a pronunciarla sia

lunedì 3 agosto 2015

Pillole: Leonardo Sciascia, Nero su nero

La perfezione sta alla cretineria meglio che all’intelligenza.
Leonardo Sciascia, Nero su nero

domenica 2 agosto 2015

Il training dell’elettore PD

La parola è un po’ abusata, nondimeno è necessaria, quella dell’elettore PD in atto è una trasformazione antropologica.

Pillole: Leonardo Sciascia, Todo modo

La contemplazione dell’imbecillità è il vizio, il mio peccato… Proprio: la contemplazione… Giulio Cesare Vanini, 

venerdì 31 luglio 2015

Il disagio di Verdini

Verdini spiega di aver lasciato Forza Italia per un senso di disagio e dichiara di non rinnegare nulla della sua storia politica. Parole molto simili

giovedì 30 luglio 2015

Una leggina semplice semplice

Sarà pure erronea, ma la sensazione è che dietro questo estenuante dibattito sulla giustizia – intercettazioni sì, intercettazioni no, pene massime cinque anni, cinque anni e mezzo o sei anni, responsabilità civile sì,

mercoledì 29 luglio 2015

Pillole: José Saramago, Viaggio in Portogallo (4)

Il viaggiatore non si fermerà. La casa più antica è una casa deserta. Restano alcuni zii, alcuni lontani cugini,

martedì 28 luglio 2015

Pillole: José Saramago, Viaggio in Portogallo (3)

E’ tuttavia vero che, senza il Palàcio de Pena, la serra de Sintra non sarebbe quella che è. Cancellarlo dal paesaggio,

lunedì 27 luglio 2015

Pillole: José Saramago, Viaggio in Portogallo (2)

Ha davanti a sé, in un mirabile dipinto, il ritratto di frate Antonio das Chagas, uomo che al secolo si chiamava Antonio de Fonseca Soares,

domenica 26 luglio 2015

Pillole: José Saramago, Viaggio in Portogallo (1)

E’ soggettivo. Può darsi. Il viaggiatore ha diritto alle proprie soggettività, oppure non gli servirebbe a niente il viaggio,

sabato 25 luglio 2015

Meglio soli

Berlusconi saluta Verdini in maniera lapidaria: meglio soli che male accompagnati. E se lo dice lui, che ha beneficiato di compagnie come quelle di Dell'Utri e Lavitola,

venerdì 24 luglio 2015

Sonata per leghisti buoni

Buoni, ho detto, non buonisti. I buonisti andateli a cercare altrove. I leghisti sono buoni, sono quello che si dice persone perbene. Casa, lavoro (molto lavoro) e famiglia.

mercoledì 22 luglio 2015

Open

La fondazione di Renzi è Open. Ma proprio open. Tanto da accogliere finanziamenti di diverse multinazionali straniere,

martedì 21 luglio 2015

Pillole: Sandor Marai, Divorzio a Buda (3)

Non si poteva fare a meno di notare la sua avvenenza, come una melodia dal fraseggio armonioso, proveniente da una finestra aperta,

Autosospendersi o autobuttarsi a mare?

Succede con una certa frequenza, la smania di emulare il caro leader Salvini è tanta, ribolle e non si riesce a tenerla a freno, la sparata

lunedì 20 luglio 2015

Pillole: Sandor Marai, Divorzio a Buda (2)

Uno non si rende conto. Non vuole, non ha il coraggio di rendersi conto che un bel giorno la propria vita non ha più senso, è priva di significato.

domenica 19 luglio 2015

Pillole: Sandor Marai, Divorzio a Buda (1)

All'improvviso capisce. La guerra comincia così. La gente, in ogni parte del mondo, se ne sta seduta nelle stanze, immersa nei problemi quotidiani,

sabato 18 luglio 2015

Commedia di mezza estate

Caso Crocetta. Commedia di mezza estate all’italiana. Tranne che per il diretto interessato, s’intende. 
Mettiamo da parte il duo di battitori liberi Grillo-Salvini,

giovedì 16 luglio 2015

Il tariffario della legalità

“Moriamo per delle idee, vabbe’, ma di morte lenta”, cantava De André. Anche le nobili cause, cioè, fanno fatica a liberarsi del tornaconto,

martedì 14 luglio 2015

Essere Matteo Salvini

Essere Matteo Salvini è facile. Tanti ci provano, e sempre di più sono quelli che ci riescono. 
La mattina si da un’occhiata alle notizie

Più asini che falchi

Dunque, Tsipras ha rinunciato a svolgere fino in fondo quello che, dopo il referendum, sembrava essere il suo mandato, rifiutando di compiere

domenica 12 luglio 2015

Pillole: Gesualdo Bufalino, Diceria dell'untore

Ed è poi sicuro che sia suono la vita e silenzio la morte, e non invece il contrario?

Bufalino, Diceria dell’untore

giovedì 9 luglio 2015

Si avverte la gentile clientela...

Grillo stoppa l'iniziativa di Emiliano di coinvolgere rappresentanti del M5S nella giunta pugliese. Giusto per rinfrescare le idee a quei simpatizzanti che dalle colonne del Fatto di tanto in tanto

mercoledì 8 luglio 2015

La comunicazione del PD

Il PD riflette sulla sua comunicazione. Non inganni il periodo estivo, il tema da spiaggia potrebbe a lungo andare diventare tema da ultima spiaggia.

lunedì 6 luglio 2015

Pillole: Joseph Roth, La cripta dei cappuccini (2)

Allora però io ero soltanto un giovane sciocco, per non dire sconsiderato. In ogni caso ero avventato. Vivevo allora, come si suol dire, alla giornata.

domenica 5 luglio 2015

Pillole: Joseph Roth, La cripta dei cappuccini (1)

Io non sono un figlio del mio tempo, anzi, mi riesce difficile non definirmi addirittura suo nemico. Non che io non lo capisca, come tante volte sostengo. Questa è solo una scusa

sabato 4 luglio 2015

La nemesi greca

La Goldman Sachs, che ha acquisito un ruolo di protagonista sul mercato mondiale dei derivati, è stata condannata per frode negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia.

Il rating delle agenzie di rating

Dunque, prima Standard & Poor’s, a ruota Moody’s e quindi Fitch declassano il debito greco. Le tre grandi agenzie di rating, del resto, seguono lo stesso spartito

giovedì 2 luglio 2015

Se fossi una merce...

Se fossi una merce mi sentirei perfettamente a mio agio in questa Unione Europea, tutelata nella mia dignità di merce e libera di attraversare le frontiere senza che nessuno abbia da ridire,

martedì 30 giugno 2015

Il pubblico di Ballarò

C'era una volta il pubblico di Ballarò che riversava applausi sui rappresentanti democratici, Fassino incluso, e ostentava silenzi di piombo, se non veri e propri rumoreggiamenti,

La crisi greca in sintesi

La Grecia ha un debito di circa 320 miliardi, ovvero più del 170% del pil. L’opinione condivisa dalla maggior parte degli economisti di più svariato orientamento è che in nessun modo

lunedì 29 giugno 2015

Pillole: Honoré de Balzac, Papà Goriot (2)

Se il cuore umano si prende delle pause salendo verso le altezze dell’affetto, si arresta raramente sul pendio ripido dell’odio.

Honoré de Balzac, Papà Goriot

domenica 28 giugno 2015

Pillole: Honoré de Balzac, Papà Goriot (1)

Ha ragione chi dice che non c’è nulla di più bello di una fregata in volo, di un cavallo al galoppo e di una donna che danza.


Honoré de Balzac, Papà Goriot

sabato 27 giugno 2015

Presunzione di colpevolezza

Queste richieste di arresto di parlamentari del Nuovo Centrodestra, che si susseguono a cadenza più o meno settimanale, rischiano di trasformarsi in una specie di stillicidio,

mercoledì 24 giugno 2015

Ignoranti di tutto il paese, unitevi!

Qualche anno fa Tremonti, che credeva o a al quale avevano fatto credere di poter diventare uno dei capi, se non il capo, della Lega, nel corso di un comizio a Bologna

martedì 23 giugno 2015

Il rimorchio della storia

Sono passati poco più di quarant’anni da quando il referendum sancì l’affermazione del divorzio. Forse non tutti sanno che la campagna elettorale

lunedì 22 giugno 2015

Pillole: Marcel Proust, All’ombra delle fanciulle in fiore (2)

Il tempo del quale disponiamo ogni giorno è qualcosa di elastico; le passioni che sentiamo lo dilatano, quelle che ispiriamo lo restringono, e l’abitudine lo riempie.

domenica 21 giugno 2015

L'allucinante family day

Inutile cercare molte parole per definire il family day di Roma. Ne basta una: allucinante.
Allucinante vedere in una piazza nel terzo millennio

Pillole: Marcel Proust, All’ombra delle fanciulle in fiore (1)

Negli ultimi giorni dell’anno questa lettera mi sembrò probabile. Forse non lo era, ma per crederla tale, il desiderio, il bisogno bastano.

sabato 20 giugno 2015

La simpatia della presidente della Camera

In questa prima parte di legislatura la presidente della Camera si è affermata come bersaglio preferito del populismo grillo-leghista.

Un'ordinaria settimana di emergenza immigrazione

Un'ordinaria settimana di emergenza immigrazione basta a rivelare come i veri valori che stanno alla base di questa Unione Europea si possano sintetizzare in uno soltanto: il proprio tornaconto. 

Laudato si'

Chi tra i principali leader di sinistra oserebbe sostenere che è inaccettabile che “i popoli paghino per le banche”?

giovedì 18 giugno 2015

Lo spettro greco

Ammettiamo pure che FMI, UE e BCE abbiano ragione a definire dilettanti e incapaci Tsipras e Varoufakis, ma dov’erano quando l’ex premier Karamanlis (centrodestra)

mercoledì 17 giugno 2015

La prima vittima della nuova rottamazione renziana

La prima vittima della nuova rottamazione renziana è un antico detto, quello secondo il quale la vittoria ha molti padri, mentre la sconfitta è orfana. Nella sua analisi del dopo voto,

lunedì 15 giugno 2015

Politici che asfaltano

Se dovessi scegliere una parola che meglio rappresenta lo scadimento della vita politica, a sua volta riflesso di un più generale scadimento dei rapporti civili tra le persone,

domenica 14 giugno 2015

Pillole: Kierkegaard, Diario del seduttore

Tutto ciò che faccio, lo faccio “con amore”, e così amo anche “con amore”.
Kierkegaard, Diario del seduttore

giovedì 11 giugno 2015

Fiat lux!

La formula più gettonata è: “abbiamo fiducia nel lavoro della magistratura”, ma vanno ugualmente forte: “abbiamo molta fiducia nel lavoro della magistratura”

martedì 9 giugno 2015

Cose da turchi

Alcuni giornali riportano la notizia dei deputati inglesi che rifiutano un aumento del 10% della loro indennità. Cose da turchi, verrebbe da dire, se, per l'appunto, non fossero inglesi.

Il sosia di Maroni

A leggere i giornali, la notizia sarebbe strana. In sostanza, Maroni attaccherebbe il governo perché sugli immigrati adotta i criteri che lui stesso da ministro degli interni aveva stabilito

lunedì 8 giugno 2015

Pillole: Tolstoj, La morte di Ivan Ilic (2)

Quello stesso mese egli era stato da un’altra celebrità: e l’altra celebrità disse quasi la stessa cosa della prima, ma facendo delle domande diverse al paziente.

domenica 7 giugno 2015

Pillole: Tolstoj, La morte di Ivan Ilic (1)

Ivan Ilic non si alzava più dal divano. Non voleva coricarsi sul letto, e così si sdraiava sul divano. E, quasi sempre rivolto con la faccia al muro, soffriva in completa solitudine le stesse indissolubili sofferenze

sabato 6 giugno 2015

La nuova destra

Un paio di decenni or sono Montanelli lamentava le difficoltà di veder nascere in Italia una destra normale. Con ciò intendendo un partito conservatore, a modello inglese o francese,

mercoledì 3 giugno 2015

La vittoria fantasma

Dunque, il M5S non ha vinto in nessuna delle sette regioni, anzi, non è nemmeno arrivato secondo, con l’eccezione delle Marche e della Puglia. Non ha vinto e non è nemmeno

martedì 2 giugno 2015

Dopo Toti, il cavallo

Sui risultati delle elezioni regionali in Liguria inutile scomodare gli analisti politici. Al massimo, analisi sociologiche. Dopo che la maggioranza dei votanti ha scelto

lunedì 1 giugno 2015

Pillole: Montesquieu, Lettere persiane (2)

Conviene mettere da parte la ragione nelle nostre riflessioni, e trattare l’uomo da essere sensibile piuttosto che da essere ragionevole.

domenica 31 maggio 2015

Quando l’ignoranza ti tira fuori dai guai.

Leggendo le motivazioni della sentenza che lo ha mandato assolto, si scopre che Berlusconi si è salvato grazie al vituperato Monti e alla vituperata Severino, intesa come legge.

L'impresentabile furbo

Il diciassettesimo impresentabile, nonché il primo ad includersi di sua iniziativa nella famigerata lista, è Grillo. Una volta tanto non si può non essere d'accordo.

Pillole: Montesquieu, Lettere persiane (1)

Ho letto delle descrizioni del paradiso capaci di farvi rinunciare qualsiasi persona di buon senso.
Montesquieu, Lettere persiane

sabato 30 maggio 2015

Una preghiera per le vittime

Che il repertorio di Salvini non sia molto ampio è risaputo. Ognuno del resto fa quel che può. Non sorprende quindi più di tanto

venerdì 29 maggio 2015

I campioni dell'impresentabilità

Prendiamo uno che approfittando della sua carica di sindaco si sia messo in tasca qualche decina di migliaia di euro destinati alla creazione di un asilo o di una casa di riposo.

mercoledì 27 maggio 2015

Ratio e non ratio della legge Severino

La legge Severino nasce per contrastare il malaffare e la corruzione della politica, impedendo a chi è già stato condannato di occupare cariche pubbliche.

martedì 26 maggio 2015

Podemos, ma senza Grillo

Su molti giornali Podemos viene assimilato, sia pure con qualche distinguo, al partito di Grillo. Sul Fatto quotidiano qualcuno arriva addirittura a parlare di “grillini spagnoli”.

lunedì 25 maggio 2015

Pillole: Stendhal, La certosa di Parma (2)

Fabrizio lo aveva perfettamente notato il giorno che era entrato alla cittadella, e Grillo, che, come tutti i carcerieri, si compiaceva di vantare la sua prigione, glielo aveva più volte spiegato:

domenica 24 maggio 2015

Il difficile recupero di Formigoni

All’indomani dello sketch in aeroporto una valanga di tweet si è riversata su Formigoni. Troppi, anche per un maschio del suo calibro. Difficile fare una classifica,

Pillole: Stendhal, La certosa di Parma (1)

Ma, poiché accetti fino a nuovo ordine il partito delle calze violette, il conte, che conosce bene l’Italia attuale, m’ha incaricato di un’idea per te. Credi o no a quello che ti si insegnerà,

giovedì 21 maggio 2015

Il post che Salvini non scriverà mai

Una ragazzina viene presa di mira dai suoi compagni perché molto intelligente. È figlia di immigrati senegalesi regolari e che lavorano onestamente. Il tipo di immigrati che,

mercoledì 20 maggio 2015

Un tram chiamato Partito Democratico

Che tra Renzi e De Luca non ci fosse feeling, si era già capito. Si somigliano troppo. Hanno la stessa idea di partito, quella, per usare l’espressione di Mattei,

Pillole: Gustave Flaubert, Bouvard e Pécuchet (4)

Bouvard, preoccupato, chiamò il medico.
Vaucorbeil prescrisse dello sciroppo d’arancio con dello iodio, e dopo dei bagni di cinabro.

martedì 19 maggio 2015

Pillole: Gustave Flaubert, Bouvard e Pécuchet (3)

Littré diede loro il colpo di grazia affermando che mai ci fu un’ortografia positiva, e mai ci sarebbe stata. Ne conclusero che la sintassi è una fantasia e la grammatica un’illusione.
Gustave Flaubert, Bouvard e Pécuchet

lunedì 18 maggio 2015

L'arguto Polito

In un fondo sul Corriere l’arguto Polito si domanda come mai non sia arrivato da parte degli intellettuali alcun appello a difesa della libertà di espressione di Salvini.

Pillole: Gustave Flaubert, Bouvard e Pécuchet (2)

Il tumulo simbolizza l’organo femminile, come la pietra eretta quello maschile.
In effetti, dove ci sono dei menhir, culti osceni sopravvivono.

domenica 17 maggio 2015

Pillole: Gustave Flaubert, Bouvard e Pécuchet (1)

L’idea della morte li aveva catturati. Ne discussero, rapiti. In fin dei conti, non esiste. Si scompare nella rugiada, nella brezza, nelle stelle. Si diventa

sabato 16 maggio 2015

Un uovo per Salvini

Ogni tanto anche Salvini formula un’idea intelligente. “I centri sociali fanno comodo a qualcuno”, dice. Ha ragione, e questo qualcuno è proprio lui. Se un uovo di tanto in tanto

venerdì 15 maggio 2015

Il matrimonio d'interesse

All’inizio i massimi esperti di cose a 5S, da Travaglio a Scanzi, avevano categoricamente escluso la possibilità che il M5S si alleasse con l’Ukip di Farage. Poi,

mercoledì 13 maggio 2015

Pillole: Vasilij Grossman, Tutto scorre (4)

La sorte di alcuni di loro era d’una tristezza così lancinante che persino la più tenera, la più leggera e affettuosa parola su di loro sarebbe stata come il ruvido contatto di rozze mani

martedì 12 maggio 2015

L'apparentamento coatto

Gli impresentabili a sostegno di De Luca agitano la campagna elettorale per le prossime elezioni regionali campane. Il segretario del PD confessa il suo imbarazzo e dichiara

Pillole: Vasilij Grossman, Tutto scorre (3)

Centinaia di detenuti, tra cui si trovavano ex militari, eroi di guerra, si dimostravano impotenti contro una manciata di criminali. Questi facevano bravate, consideravano se stessi dei patrioti,

lunedì 11 maggio 2015

I Grillo-Leaks

La notizia sui Grillo-Leaks è stata accompagnata su tutti i giornali da commenti di seguaci di Grillo accomunati dal registro del sarcasmo: “grande scandalo,

Pillole: Vasilij Grossman, Tutto scorre (2)

Stalin morì senza che ciò fosse pianificato, senza istruzione degli organi direttivi. Morì senza l’ordine personale dello stesso compagno Stalin.

domenica 10 maggio 2015

Pillole: Vasilij Grossman, Tutto scorre (1)

Sapete voi cosa c’è di più ripugnante nei confidenti e nei delatori? Quel che di cattivo c’è in loro, penserete voi. No! Il più terribile è ciò che v’è di buono in loro; la cosa più triste è che sono pieni di dignità,

venerdì 8 maggio 2015

La versione di Salvini

Riuscire a far passare l’idea che la fonte di tutti i mali del paese sia stata identificata, e che quindi vi si possa finalmente porre rimedio, è per un politico come trovare l’elisir di lunga vita.

martedì 5 maggio 2015

La formula della divisione

La minoranza del PD si divide. È un titolo che leggiamo tutti i giorni, una notizia che non fa più notizia.

lunedì 4 maggio 2015

La Lega in mezzo al guado

Un tempo si sarebbe detto stare in mezzo al guado. Oggi sarebbe più appropriata un’altra espressione, trattandosi della Lega Nord. Un paio di anni fa,

domenica 3 maggio 2015

Le esternazioni di Letta

Di Letta nell’ultimo anno abbiamo apprezzato il silenzio. Da un punto di vista comunicativo, è stata la scelta più efficace per valorizzare il suo governo. Il modo migliore, cioè,

Pillole: Federico De Roberto, I Viceré

I fratelli portavano intanto attorno i piatti, a otto per volta, sopra un’asse chiamata «portiera» che reggevano a spalla. Distinguevasi i pranzi e i pranzetti,

martedì 28 aprile 2015

Il terzo segreto di Grillo

Alla faccia della trasparenza, verrebbe da dire. Oltre che della democrazia diretta. L’anno scorso, a distanza di un anno dai fatti, Grillo aveva informato gli altri “uno”

lunedì 27 aprile 2015

Pillole: Tolstoj, I racconti di Sebastopoli (2)

Dov’è l’espressione del male dal quale occorre fuggire? Dov’è l’espressione del bene che bisogna imitare in questo racconto? Chi è il cattivo? Chi è l’eroe? Tutti sono buoni e tutti sono malvagi.

domenica 26 aprile 2015

Pillole: Tolstoj, I racconti di Sebastopoli (1)

Spesso mi si è affacciato alla mente uno strano pensiero: che cosa accadrebbe se una delle due parti contendenti proponesse all’altra di allontanare da ogni esercito un soldato?

sabato 25 aprile 2015

Dopo un raccolto ne viene un altro

La domanda posta dal sondaggio è: sono ancora attuali i valori della Resistenza? 
Il 36 % dice di sì. Il 58 risponde negativamente. Il 6 è andato.

venerdì 24 aprile 2015

Welcome

Dunque, se si tratta di bombardare, magari per distruggere armamenti inesistenti, possiamo contare sul Regno Unito. Con l’appoggio dell’Onu o senza appoggio dell’Onu,

giovedì 23 aprile 2015

Lo stakanovismo secondo Marchionne

Landini fraintende. Marchionne non vuole sottrarre autonomia al sindacato, né tanto meno cancellarlo, anche perché per lui il sindacato

Pillole: Orhan Pamuk, Il mio nome è Rosso (5)

Anch’io credevo di vederla dappertutto. Capii meglio Ibn Arabi quando parla dell’amore come capacità di rendere visibile l’invisibile, desiderio di sentirsi accanto ciò che non si lascia vedere.
Orhan Pamuk, Il mio nome è rosso

mercoledì 22 aprile 2015

Pillole: Orhan Pamuk, Il mio nome è Rosso (4)

Sento che vi domandate: cosa vuol dire essere un colore? Il colore è il tocco dell’occhio, la musica dei sordi, un grido nel buio. Dato che sono decine di migliaia di anni

martedì 21 aprile 2015

La propaganda dell'odio

Credo che ogni qualvolta succeda una tragedia come quella del Canale di Sicilia ci sia qualcuno che esulta. Ma non mi riferisco a coloro che inondano la rete con post indecenti.

Pillole: Orhan Pamuk, Il mio nome è Rosso (3)

Sono uscita da Istanbul una sola volta, dentro il borsellino di un derviscio di Edirne che andava a Manisa. Quando i briganti ci tagliarono la strada e dissero: “O la borsa o la vita!”, il povero derviscio,

lunedì 20 aprile 2015

Cristiani sui generis

È una foto che non piacerà molto alla Meloni, al Salvini e alla Santanché, quella che pubblica la Repubblica e che ritrae uno dei principali trafficanti di uomini in attività.

Pillole: Orhan Pamuk, Il mio nome è Rosso (2)

Se dentro di te, inciso sul cuore, vive il volto della persona amata, il mondo è ancora la tua casa.

Orhan Pamuk, Il mio nome è Rosso

domenica 19 aprile 2015

Pillole: Orhan Pamuk, Il mio nome è Rosso (1)

I libri aggiungono all’infelicità dell’uomo una profondità che scambiamo per consolazione.

Orhan Pamuk, Il mio nome è Rosso

sabato 18 aprile 2015

Un obelisco può sempre tornare utile

Sono contrario anch’io, per quanto possa valere l’opinione di un cittadino che non ricopre cariche pubbliche, alla rimozione dell'obelisco di Mussolini.

giovedì 16 aprile 2015

Piccola preghiera alle cooperative rosse

Solidarietà, riscatto sociale, civismo... Queste sono le parole in cui ci si imbatte se si sfoglia qualche pagina riguardante la storia delle cooperative e l’immagine che più di frequente

martedì 14 aprile 2015

La gloria dei poliziotti della scuola Diaz

Il punto chiaro nel post pubblicato su facebook riguardante i fatti di Genova è che i poliziotti non cercavano la gloria. È già qualcosa, perché se pensavano di trovare gloria

lunedì 13 aprile 2015

Il buon governo secondo la Lega

Il fatto quotidiano fa i conti in tasca alla Lega. Anzi, per meglio dire, fa i conti dei soldi passati nelle tasche della Lega, visto che allo stato attuale

Pillole: Lermontov, Un eroe del nostro tempo (2)

«Sono convinto», ho proseguito, «che la principessina è già innamorata di te».
Egli è arrossito fin sopra le orecchie e si è ringalluzzito.

domenica 12 aprile 2015

Sondaggi: maneggiare con cura

Diciamolo, forse è arrivato il momento di far precedere la pubblicazione dei sondaggi da un avvertimento. Un po’ come si fa per immagini o video particolarmente forti.

Pillole: Lermontov, Un eroe del nostro tempo (1)

Non pensate tuttavia, in base a ciò, che l’autore di questo libro abbia mai cullato il sogno superbo di farsi emendatore dei vizi degli uomini. Dio lo preservi da simile rozzezza! Semplicemente si è divertito

giovedì 9 aprile 2015

Il vuoto di memoria

Il problema, a ben guardare, non è Salvini. In vent’anni e passa, dai leader leghisti abbiamo sentito uscite ben più truculente di quella di Salvini sui campi rom. Probabilmente,

mercoledì 8 aprile 2015

L'onorabilità secondo D'Alema

D’Alema fa bene a difendere la sua onorabilità, perché, se intende l’essere oggetto di indagine giudiziaria, la sua onorabilità è fino a oggi integra.

martedì 7 aprile 2015

Pillole: Sant'Agostino, Le confessioni (3)

Ed eccomi a rispondere a chi domanda: «Che cosa faceva Iddio prima di creare il cielo e la terra?». Non darò la risposta di quel tale che, per eludere con un motto di spirito la difficoltà della domanda,