.

.

domenica 1 marzo 2015

Non aprite quella porta

Il messaggio di Saviano, non andate a votare alla primare del PD in Campania, riassume quello che sono diventate le primarie del Partito Democratico.
Nate per favorire la partecipazione dei cittadini e scardinare quel sistema di potere fondato su cordate e accordi sottobanco più o meno trasparenti, quel sistema hanno di fatto legittimato. Qualcuno si ostina a chiamarle "festa" della democrazia, ma deve evidentemente trattarsi di persone con un'idea di festa quanto meno originale. Il Partito ha mandato un osservatore per verificare il regolare svolgimento delle operazioni. Un osservatore per 600 seggi. Dice di chiamarsi Riccardo Tramontano, ma il sospetto di molti è che sia in realtà Nembo Kid sotto mentite spoglie.
Ecco dunque che l'appello di Saviano finisce per suscitare nell'elettore di sinistra quel vago senso di angoscia che si accompagna all'avviso delle autorità a non uscire di casa quando incombe una straordinaria ondata di maltempo. Nell'elettore di sinistra, per così dire, più ottimista. Per gli altri, invece, suona come il titolo di un film horror: non aprite quella porta.

Link:

Le primarie carnevalesche

L'indifendibile

Cadere dalle nuvole

Nessun commento:

Posta un commento