.

.

lunedì 13 aprile 2015

Il buon governo secondo la Lega

Il fatto quotidiano fa i conti in tasca alla Lega. Anzi, per meglio dire, fa i conti dei soldi passati nelle tasche della Lega, visto che allo stato attuale
c’è poco da contare, essendo le suddette tasche dello stesso colore del partito, cioè al verde. Dunque, in 25 anni sono entrati in tasca alla Lega 180 milioni di euro. 350 miliardi di lire. Più di sette milioni di euro all’anno, ovvero 14 miliardi di lire. Ovviamente escludendo da tale contabilità quelli entrati in autogrill.
Tali entrate non sono tuttavia bastate a garantire una buona amministrazione del partito, costretto a licenziare i dipendenti e a chiudere quel giornale che in prima pagina esaltava le imprese rallistiche del primo rampollo Bossi e, verosimilmente, avrebbe presto celebrato i successi accademici del secondo.
Due conclusioni. Salvini & co., che non riescono ad amministrare un partito, si candidano ad amministrare il paese. Una fetta crescente di opinione pubblica li giudica idonei a compiere il grande passo.
Che dire, è il bello della democrazia.


Link:

Nessun commento:

Posta un commento