.

.

giovedì 23 aprile 2015

Lo stakanovismo secondo Marchionne

Landini fraintende. Marchionne non vuole sottrarre autonomia al sindacato, né tanto meno cancellarlo, anche perché per lui il sindacato
è come se non fosse mai esistito. Marchionne vuole soltanto prendersi personalmente cura di ogni minimo dettaglio del processo produttivo. Oggi tocca agli operai. L’Ad della FCA è fatto così, ha il chiodo fisso dell’organizzazione, vuole pensare a tutto lui.

Adesso ha deciso che gli operai vadano liberati da ogni pensiero. L’obiettivo è formare un operaio che sia in perfetta simbiosi con la macchina, non più distratto dalle pause, dalle ferie, dai giorni festivi, vuole addirittura liberarlo dal bisogno di andare in bagno e dalla malattia. Alla fine l’operaio di Marchionne sarà libero anche dal pensiero di cosa fare con questo surplus di salario che gli entrerà in tasca. Ci penseranno gli eredi.

Link:

Nessun commento:

Posta un commento