.

.

martedì 19 maggio 2015

Pillole: Gustave Flaubert, Bouvard e Pécuchet (3)

Littré diede loro il colpo di grazia affermando che mai ci fu un’ortografia positiva, e mai ci sarebbe stata. Ne conclusero che la sintassi è una fantasia e la grammatica un’illusione.
Gustave Flaubert, Bouvard e Pécuchet







Nessun commento:

Posta un commento