.

.

lunedì 11 maggio 2015

Pillole: Vasilij Grossman, Tutto scorre (2)

Stalin morì senza che ciò fosse pianificato, senza istruzione degli organi direttivi. Morì senza l’ordine personale dello stesso compagno Stalin.
Quella libertà, quella autonomia della morte conteneva qualcosa di esplosivo che contraddiceva la più recondita essenza dello stato. Lo sconcerto invase le menti e i cuori.

Nessun commento:

Posta un commento