.

.

sabato 27 giugno 2015

Presunzione di colpevolezza

Queste richieste di arresto di parlamentari del Nuovo Centrodestra, che si susseguono a cadenza più o meno settimanale, rischiano di trasformarsi in una specie di stillicidio,
il quale, a sua volta, rischia di ripercuotersi sul regolare funzionamento del parlamento. È vero che la pattuglia di Alfano supera di poco la cinquantina di unità, ed è quindi lecito pensare di venirne a capo in tempi relativamente brevi, ma è anche vero che parliamo di un settore lavorativo, il parlamento, non certo famoso per la sua produttività. Forse, in un’ottica di semplificazione, è arrivato il momento di pensare a qualcosa di nuovo. Si potrebbe, per esempio, discutere un’autorizzazione all’arresto in blocco, dell'intero partito. Con tutto il rispetto per il principio di presunzione d’innocenza, qui da presumere c’è ben poco, e non credo che molti giuristi solleverebbero obiezioni.

Link:

Nessun commento:

Posta un commento