.

.

sabato 25 luglio 2015

Meglio soli

Berlusconi saluta Verdini in maniera lapidaria: meglio soli che male accompagnati. E se lo dice lui, che ha beneficiato di compagnie come quelle di Dell'Utri e Lavitola,
ospiti oggi della patrie galere, c'è poco da aggiungere sul personaggio. Per una relazione che finisce, però, un'altra prende piede. Si può supporre che per Renzi valga il principio contrario, meglio male accompagnati che soli. Per Renzi. Se poi tale principio valga pure per gli elettori del PD, si vedrà più avanti. La sensazione però è che non siano in pochi da quelle parti a sottoscrivere in toto, una volta tanto, le parole dell'Arcinemico. Lettera43 titola "prove di partito pigliatutto", ma forse sarebbe più appropriato dire "prove di partito raccattatutto".

Link:

Timeo danaos et dona ferentes

Berlusconi e il suo erede

La comunicazione del PD

Nessun commento:

Posta un commento