.

.

venerdì 14 agosto 2015

L'assessorato all'istruzione leghista

Si apprende con una certa sorpresa, attraverso un episodio di cronaca che vede protagonista la titolare, dell’esistenza nella giunta Zaia
di un assessorato all’istruzione. Personalmente non ho niente contro le amministrazioni leghiste, non mi piacciono e non le augurerei a nessuno, ma non ho verso di loro una particolare ostilità, se gli elettori le hanno votate, penso, è normale che stiano lì. C’è però una cosa che non capisco, e cioè cosa ci stia a fare un assessorato all’istruzione. Va bene la necessità politica di creare poltrone per sistemare il maggior numero di persone, una necessità che non ti fa andare troppo per il sottile, ma un assessorato all’istruzione in un’amministrazione leghista mi pare, per così dire, una cosa che dovrebbe essere superata dagli eventi, un po’ come la messa in latino nella chiesa cattolica o il bon ton al Grande Fratello. Per occupare posti si potrebbero coniare competenze nuove, un assessorato alle salamelle celtiche o uno alla salvaguardia del culto del dio Po, per fare qualche esempio, ma un assessorato all’istruzione proprio non lo capisco… di cosa dovrebbe occuparsi? boh…

Link:

Salvini's travels

Ignoranti di tutto il paese unitevi!

La versione di Salvini

Nessun commento:

Posta un commento