.

.

mercoledì 30 settembre 2015

I segnali di ripresa

I segnali di ripresa ci sono. Le stime dicono di un aumento del pil dello 0,9 % per il 2015. Quanto ai fattori che ne sono all'origine, il discorso è un pochino più complesso.
Diciamo che faticano a entrarci tutti.
Il quantative easing, meglio noto con la gioviale metafora di bazooka di Draghi, dovrebbe incidere, fonte Banca d'Italia, nel 2015 per lo 0,7%. Il prezzo del petrolio, fonte Il Sole 24ore, per l'1%. Aggiungendo lo 0,1 derivante da Expo, e sempre che nel frattempo non intervenga Marchionne a rivendicare un suo contributo con le 1500 assunzioni di Melfi, siamo già al 2%.
Per dire quale sia il contributo portato al pil dalle riforme del governo Renzi, poiché un contributo l'hanno portato, fonte governo Renzi, attendiamo le analisi degli economisti, di solito più precise ex post di quanto non lo siano nelle previsioni.


Link:

La nemesi greca

Scherzando

Una leggina semplice semplice

Nessun commento:

Posta un commento