.

.

martedì 8 settembre 2015

Matteo VIII

Per Salvini si avvicina il momento delle scelte. Probabilmente, di portata storica. Siccome non può esistere nessun partito reazionario senza un solido supporto religioso,
e siccome la deriva francescana di papa Francesco va nella direzione opposta (né si può dire al papa di candidarsi con Rifondazione comunista, che, per inciso, non si sa nemmeno se ancora esiste), a Salvini non rimane altra strada che lo scisma. Proclamare un nuovo Atto di supremazia e, sulle orme di Enrico VIII, mettersi a capo di una nuova chiesa. Dopodiché basterà rivisitare qualche passaggio del Vangelo, Gesù caccia i mercanti dal tempio perché senza permesso di soggiorno e butta a mare Legione che altri non erano se non tanti clandestini camuffati da diavoli, e modificarne qualche passo: non chiedete perché non vi sarà dato e non bussate perché non vi sarà aperto.



4 commenti:

  1. Post intelligente e divertente come il solito. Per quanto riguarda Rifondazione comunista, ti posso assicurare che esiste. Confinata nella clandestinità mediatica, dato che dice e fa cose scomode e controcorrente, ma esiste.
    Bruno Carchedi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per l’apprezzamento. Lo so che RC esiste ancora, era una battuta, e so pure che non ha molto spazio, come, più in generale, non hanno molto spazio le idee nel dibattito politico italiano. Anche se, per onestà intellettuale, va detto pure che la polverizzazione a sinistra non abbia molto giovato alla causa.

      Elimina
  2. Come sempre... condivido :-)

    RispondiElimina