.

.

mercoledì 21 ottobre 2015

La formula di Cicchitto

Per un paio d’anni ci ha accompagnato il dilemma se Renzi fosse come Berlusconi, un dilemma al quale sembrava impossibile dare una risposta definitiva,
un po' come quei problemi di matematica irrisolti e destinati a essere tramandati per generazioni, fino a quando non arriva un genio che li risolve con la formula più semplice di questo mondo, rendendo evidente ciò che fino a un attimo prima appariva nebbioso.
Qualcosa di simile succede col dilemma di cui si parla. Arriva Cicchitto e lo risolve con una di quelle formule che nella loro brevità hanno il potere di sintetizzare una stagione politica: "Renzi ha superato Berlusconi e anche Craxi". Punto.
Con la semplicità di un tratto di penna la formula di Cicchitto cancella le fumose speculazioni dei renziani di stretta osservanza, alla fine delle quali destra e sinistra risultano pure illusioni ottiche.
Unendo competenza della materia e onestà intellettuale, Cicchitto rovescia la prospettiva. Non si tratta di paragonare Renzi a Berlusconi, per il semplice motivo che Renzi lo ha superato. Non il figlio, dunque, bensì il perfezionamento di Berlusconi, il Berlusconi ideale, quel Berlusconi che Berlusconi stesso non è riuscito a essere.

Link:

I segnali di ripresa

Il training dell'elettore PD

Una leggina semplice semplice


Nessun commento:

Posta un commento