.

.

lunedì 2 novembre 2015

Pillole: Giorgio Manganelli, Le interviste impossibili

Certo che esagero; ma, in primo luogo, non molto; in secondo luogo perché mi piace aggiungere un po’ di menzogna a tutti i miei difetti; non che la menzogna faccia difetto; 
ma mi è così connaturale, l’ho nel sangue dall’infanzia, se mi consente una punta di melodramma, mi sono entrati insieme nel sangue, menzogna e dolore.

Nessun commento:

Posta un commento