.

.

venerdì 12 febbraio 2016

Trova il candidato di sinistra

Più che a votare il suo candidato, l'elettore di sinistra di Milano sembra chiamato a una specie di quiz: indovinare cioè quale tra i due principali candidati sia il "suo".
Uno è laureato in economia e commercio alla Sapienza, l'altro in economia aziendale alla Bocconi; uno è stato direttore generale di Palazzo Marino con Albertini, l'altro city-manager con Moratti. Ex direttore generale di Telecom, l'uno, ex amministratore delegato di Fastweb, l'altro. In estrema sintesi: il primo vanta un curriculum da manager di successo e il secondo pure.
Per il resto, non si ricordano prese di posizione su pensioni, diritti dei lavoratori e cose del genere da parte del primo, e nemmeno da parte del secondo. Si può solo tirare a indovinare. Tipo "gratta e vinci". Anche se verrebbe da chiamarlo "gratta e perdi".


Link:

La patente di sinistra


Nessun commento:

Posta un commento