.

.

giovedì 31 marzo 2016

Il ministro delo sviluppo economico familiare

Mi chiedevo cosa ci facesse Guidi a capo del ministero dello sviluppo economico. Non che non ne avesse i requisiti, per carità.
Anzi, considerata la lunga esperienza nell'azienda di famiglia, poteva benissimo fare il ministro dello sviluppo economico. In Romania, in India, in Argentina o in qualche altro paese dove la sua azienda di famiglia ha delocalizzato, contribuendo in questo modo allo sviluppo economico locale.
Anche perché dovendo trattare numerosi contenziosi con industrie nazionali e multinazionali che minacciano di chiudere e di spostarsi all'estero, si trovava nella condizione di poter dare consigli su come andarsene dall'Italia, non su come rimanere.
Sennonché, le intercettazioni pubblicate oggi vengono a fare un po' di chiarezza. Se i suoi interessi si sono andati spostando all'estero, quelli del suo compagno erano ancora in Italia.


Link:

Il diritto di cambiare idea

Il forum dei cretini

Wrestling e primarie PD

Nessun commento:

Posta un commento