.

.

sabato 28 maggio 2016

Restitution day

Restitution day. Dice Di Maio - ormai parla solo lui - che "coi 16 milioni messi da parte dai parlamentari del M5S sono nate 1800 imprese:
negozi, studi professionali, industrie". 16 milioni diviso 1800 fa poco meno di 8900 euro. Che tipo di studi professionali o di industrie si possano avviare con tale somma sarebbe interessante saperlo. Se non altro per incoraggiare coloro che pensano che per avviare un'attività siano richieste ben altre somme.
Per una maggiore completezza di informazione, però, sarebbe stato opportuno che Di Maio dicesse anche quanto hanno percepito i parlamentari. Se al lordo un parlamentare costa 230000 euro all'anno (percependo 163000 al netto), quelli del M5S, che sono 126, fino a oggi sono costati circa 94 milioni di euro, incassandone al netto più di 67. Non poco per chi sostiene di aver dimostrato che la politica si può fare senza soldi.
A questa somma va pure aggiunto il costo degli altri 28 eletti nel M5S, poiché all'inizio erano 154, e cioè 21 milioni. A proposito di questi ultimi, i rappresentanti del M5S dicono: noi li abbiamo cacciati perché non erano onesti. Vero, però in parlamento ce li hanno portati loro e a noi tocca continuare a pagarli.
I parlamentari 5 Stelle stanno imparando a fare politica, mi è capitato di leggere in diverse occasioni. Beh, se per fare politica si intende spararla grossa e raccontare solo le cose che ti convengono, come spesso in Italia si intende, credo si possa convenire, e se non hanno imparato sono certo sulla buona strada.


Link:

Decide Beppe

Il non-partito di centro

Abiura 2.0

2 commenti:

  1. Ma davvero? Non conoscete nemmeno il funzionamento di un prestito...16 milioni divisi tra 1800 aziende ahahaha che stupidaggine. Sono prestiti che vengono restituiti mensilmente con un tasso del 3% ma dico ma un minimo di intelligenza per scrivere determinate cose ci vuole ahahaha. Riguardo agli stipendi un parlamentare del m5s prende circa dai 2500 ai 3000 euro netti al mese e il resto lo mette nel fondo, fatevi un pò di conti...Povera Italia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, caro il mio sconosciuto, che qui nessuno è fesso. A 16 milioni ci sono arrivati dopo 3 anni e 3 mesi in parlamento. Ciò significa che alla scadenza del primo anno erano arrivati a 5 e alla fine del primo mese a 480000 euro. Ora, a meno che queste grandi cifre non vengano restituite interamente dai debitori il mese successivo, facendoli girare come le vacche di Fanfani, i numeri non cambiano di molto. Quanto alle retribuzioni, sei rimasto indietro, i parlamentari 5S trattengono 3300 euro dallo stipendio, ma trattengono quasi per intero diaria e benefit vari, arrivando in media a 12-13000 euro al mese. Che poi li spendano per viaggi, consulenze, ristoranti o altro, sono fatti loro, poiché già dopo tre mesi vennero meno i famosi scontrini. Per chi diceva che la politica si fa senza soldi non sono poco. Le autocertificazioni le trovi su tirendiconto.it. E in maniera ancor più comprensibile su maquantospendi.it

      Elimina