.

.

domenica 22 maggio 2016

Regalare voti a Salvini

Quelle rarissime volte che mi trovo a condividere il punto di vista di Salvini, e succede quando si parla di Unione Europea, mi preoccupo.

Non per la sgradevole vicinanza, ché se uno è convinto delle proprie idee si sente a suo agio anche a fianco del diavolo, mi preoccupo solo perché ogni volta mi pare di vedere la massa di voti potenzialmente di sinistra spostarsi rumorosamente verso i verdi campi di Pontida.
Un caso emblematico è quello del TTIP, che il governo Renzi ha abbracciato con entusiasmo regalando a Salvini quella che dovrebbe essere una grande battaglia di sinistra. Porterà benessere e prosperità, squillano le trombe di Palazzo Chigi. Cosa che sarà sicuramente vera, altrimenti nessuno si sarebbe avventurato in trattative tanto lunghe e complicate. Il punto è capire a chi.
Se dobbiamo attenerci ai precedenti, tutte le volte che si è parlato di libera circolazione di merci e capitali, il benessere e la prosperità sono arrivati per quelli che già ne avevano in abbondanza, mentre quelli che ne avrebbero avuto bisogno non solo non hanno ricevuto un bel niente, ma ci hanno pure rimesso in termini economici e in termini di diritti.
Così è successo in Messico col NAFTA, dove nell'arco di vent'anni i poveri sono aumentati di oltre un terzo, mentre i patrimoni dei milionari si sono triplicati. Ma non serve nemmeno andare oltreoceano, non molto diverso è il bilancio di quindici anni di moneta unica in Europa.
Se a ciò si aggiunge il segreto che circonda le trattative, non dovrebbero rimanere molti dubbi su chi anche questa volta siano i destinatari del benessere e dell'abbondanza portati dal TTIP e a chi andranno le mazzate in testa.
Né ci sono molti dubbi su chi voteranno i mazziati quando dovranno prendere atto degli interessi difesi da un governo che si era presentato, e sottolineo si era presentato, come di sinistra.


Link:

Il futuro della Grecia

Uno spettro si aggira per l'Europa

Il messaggio dell'Unione Europea

Nessun commento:

Posta un commento