.

.

domenica 31 luglio 2016

Pillole: Grimmelshausen, L’avventuroso Simplicissimus (1)

Tu devi imparare a conoscerti sempre di più e, se anche raggiungessi l’età di Matusalemme, non bandir dal cuore questa abitudine:

sabato 30 luglio 2016

Ma la povertà esiste?

Siccome quando gli occupati crescono dello 0,1 per cento, o quando gli inattivi diminuiscono dello 0,02 per cento,

mercoledì 27 luglio 2016

Un articolo da manuale del giornalismo

La Stampa dedica un bellissimo articolo al trasferimento di Exor in Olanda. Con una narrazione dai toni epici

martedì 26 luglio 2016

Pillole: Irene Nemirovsky, I cani e i lupi (3)

Nello stabile Ben e Ada venivano guardati con profonda diffidenza. Ah, quei due giovani che sembravano

lunedì 25 luglio 2016

Pokemon ad Auschwitz

Nell'apprendere che oltre 140 pokemon sono stati localizzati ad Auschwitz mi sono domandato dove possano essere stati nascosti.

Pillole: Irene Nemirovsky, I cani e i lupi (2)

Avevano scelto quella zona per l'aria pura che vi si respirava, ma soprattutto perché in Russia, all'inizio del secolo,

domenica 24 luglio 2016

Il pilota da bar

C'è un lavoro nel quale non c'era bisogno del jobs act per fare aumentare il senso di precarietà: il dipendente della Lega.

Pillole: Irene Nemirovsky, I cani e i lupi (1)

Israel Sinner inscenò la conversazione tra il povero e il giusto.

venerdì 22 luglio 2016

Le carriere parallele

Sono in molti, da Monti a Draghi, passando per l'ex ministro del Tesoro americano Paulson e l'ex premier ellenico Papademos,

lunedì 18 luglio 2016

Come non fare un colpo di stato

D'ora in poi, generali, strateghi e chiunque voglia cimentarsi nella stesura di un manuale su come non fare un colpo di stato non dovranno

mercoledì 13 luglio 2016

La guerra di tutti contro tutti

Col suo discorso (eh sì, discorso) in occasione dell'episodio di Fermo, il senatore Centinaio pone la sua candidatura a diventare

Pillole: Dostoevskij, I fratelli Karamazov (4)

Un decreto che non ho mai potuto capire mi ha affidato la missione di negare, e nondimeno io sono sinceramente buono e inetto alla negazione.

martedì 12 luglio 2016

Pillole: Dostoevskij, I fratelli Karamazov (3)

Io penso: Che cos’è linferno?. Così lo definisco: La sofferenza di non poter più amare.

lunedì 11 luglio 2016

Pillole: Dostoevskij, I fratelli Karamazov (2)

Non c’è che un mezzo di salvezza: renderti responsabile di ogni peccato umano. È proprio così, amico mio: infatti,

domenica 10 luglio 2016

Il senso grillino per l’ironia

Sembrerebbe una barzelletta: qual è il colmo per dei seguaci di un comico? Non avere il senso dell’umorismo. 

Pillole: Dostoevskij, I fratelli Karamazov (1)

Invece di impadronirti della libertà degli uomini, Tu lhai ancora accresciuta! Avevi forse dimenticato che la tranquillità e perfino la morte è alluomo più cara della libera scelta tra il bene e il male?

venerdì 8 luglio 2016

Il rapporto Chilcot

E' confortante che una commissione d'inchiesta venga ufficialmente a riconoscere come la seconda guerra del Golfo sia stata "inadeguata,

mercoledì 6 luglio 2016

Barbarie e civiltà

Pubblicare intercettazioni nelle quali si apprende che "un uomo di ottant'anni da tempo fiaccato da una malattia neurodegenerativa",

Pillole: Marcel Proust, Dalla parte di Swann (4)

Ma il fatto che M. Vinteuil conoscesse, forse, la condotta di sua figlia non significò che il culto che aveva per lei ne venisse diminuito.

martedì 5 luglio 2016

La logica severgnina

Tra le tante cose poco intelligenti (eufemismo) dette e scritte all'indomani del referendum sulla Brexit,

Pillole: Marcel Proust, Dalla parte di Swann (3)

Ma nell'istante stesso in cui il sorso di tè, frammisto a briciole di dolce, toccò il mio palato, trasalii, attento a qualcosa di straordinario

lunedì 4 luglio 2016

Pillole: Marcel Proust, Dalla parte di Swann (2)

"In fondo trovo ridicolo che un uomo della sua intelligenza soffra per una persona di quel genere e che poi non è nemmeno interessante,

domenica 3 luglio 2016

La grande assente

Non c'è molto di cui stupirsi in ciò che accade ai neovincitori delle elezioni romane. In politica succede sempre così.

Pillole: Marcel Proust, Dalla parte di Swann (1)

Ma anche dal punto di vista delle cose più insignificanti della vita, noi non siamo un tutto materialmente costituito,

venerdì 1 luglio 2016

Fassino che spiega la sconfitta con l'invidia sociale

Mi hanno bocciato ingiustamente, dice Fassino, come uno studente bistrattato agli esami di maturità, e per l'occasione rispolvera una formula un po' desueta: l'invidia sociale.