.

.

mercoledì 6 luglio 2016

Barbarie e civiltà

Pubblicare intercettazioni nelle quali si apprende che "un uomo di ottant'anni da tempo fiaccato da una malattia neurodegenerativa",
ma evidentemente ancora lucido, propone un lotto di 80 raccomandati, è barbarie.
Civiltà. invece, è assicurare un incarico redditizio al proprio fratello, oppure portare gli amici a Palazzo Chigi, o anche far nominare assessore il proprio figlio, o più modestamente assumere come portaborse la figlia del fidanzato. Il tutto ovviamente a scapito di candidati più capaci ma senza un fratello ministro, un amico premier, un padre governatore o una fidanzata del padre cittadina parlamentare.
Civiltà italiana, naturalmente.

Nessun commento:

Posta un commento