.

.

mercoledì 13 luglio 2016

Pillole: Dostoevskij, I fratelli Karamazov (4)

Un decreto che non ho mai potuto capire mi ha affidato la missione di negare, e nondimeno io sono sinceramente buono e inetto alla negazione.
No, bisogna che tu neghi, senza negazione non ci sarebbe critica, e che sarebbe mai una rivista senza la pagina del critico? Senza critica sarebbe tutto un osanna. Ma per la vita l osanna non basta, bisogna che esso passi sotto il crogiuolo del dubbio.

Nessun commento:

Posta un commento