.

.

lunedì 4 luglio 2016

Pillole: Marcel Proust, Dalla parte di Swann (2)

"In fondo trovo ridicolo che un uomo della sua intelligenza soffra per una persona di quel genere e che poi non è nemmeno interessante,
perché dicono sia idiota", soggiunse con la saggezza della gente non innamorata a cui pare che un uomo di spirito non dovrebbe essere infelice se non per una persona che ne valga la pena, ed è pressappoco come stupirsi che ci si degni di soffrire del colera per colpa di un essere piccino quanto il bacillo virgola.
Marcel Proust, Dalla parte di Swann


Pillole: Marcel Proust, Dalla parte di Swann (1)

Pillole: Proust, Jean Santeuil

Pillole: Proust, All'ombra delle fanciulle in fiore (2)

Nessun commento:

Posta un commento