.

.

martedì 13 settembre 2016

La dimostrazione vivente che il jobs act funziona

Prendete un giovane laureato, al quale nel secondo trimestre 2016 sia capitato di lavorare come cameriere per un sabato sera,
venendo poi retribuito con due, tre o addirittura quattro voucher.
Probabilmente non se n'è accorto nemmeno - e per certo non se ne sono accorti i genitori che lo mantengono e che forse continueranno pure a lamentarsi delle difficoltà dei giovani di trovare un posto di lavoro decente -, ma in realtà ha compiuto il grande passo, entrando a far parte dell'esercito degli occupati, perché per l'Istat tali sono considerati coloro che abbiano lavorato almeno un'ora nel periodo di riferimento.
Il suddetto giovane, con tutta probabilità, ignorava pure che ad attenderlo al varco su twitter in questo passaggio cruciale della sua esistenza ci fosse il premier in persona, pronto a sopperire alla sua distrazione e a festeggiare al suo posto, portandolo a dimostrazione vivente del buon funzionamento del jobs act.


Link:

Ma la povertà esiste?

Il forum dei cretini

I disoccupati diminuiscono e gli occupati pure

2 commenti:

  1. Allora io che ho che ho lavorato tre mesi in un call center ho diritto a 2 euro di pensione, come minimo.

    RispondiElimina