.

.

mercoledì 21 settembre 2016

Quelli del M5S si sono fatti furbi o molto furbi

Il M5S propone una nuova legge elettorale basata sul proporzionale e senza premio di maggioranza. Un sistema che permetterà al M5S
di arrivare al governo, forse, coi nipoti di Di Maio e Di Battista.
Dunque, o quelli del M5S si sono fatti furbi, studiando una proposta che non solo sventa sul nascere ulteriori complotti ai loro danni, come quello che li ha spediti al Campidoglio, ma che anzi si vendica con gli interessi dello scherzo che gli hanno giocato a Roma, costringendo il PD e Forza Italia a governare insieme per i prossimi cinquant'anni.
Oppure si sono fatti molto furbi. Avanzando una proposta che non ha alcuna realistica possibilità di essere approvata, portano il loro contributo per fare arenare la discussione sul cambiamento della legge elettorale, in maniera da lasciare in vigore quella che gli sta realmente a cuore, cioè l'italicum. Facendo pure la bella figura dei difensori della democrazia.


Link:

Il futuro del M5S, ovvero zoppicare sulle proprie gambe

Nessun commento:

Posta un commento