.

.

domenica 27 novembre 2016

Pillole: Pessoa, Il libro dell'inquietudine (1)

Rivedo, con una meraviglia sgomenta, il panorama di queste vite e, nel provare spavento e pena e sdegno, mi accorgo che non provano sgomento né pena né sdegno
proprio coloro che ne avrebbero tutto il diritto: coloro che vivono quella vita. E' questo l'errore centrale dell'immaginazione letteraria: essa suppone che gli altri sono noi e che devono sentire come noi. Ma, per fortuna dell'umanità, ogni uomo è soltanto chi è.
Pessoa, Il libro dell'inquietudine

Bertolt Brecht, Vita di Galileo (1)

Giorgio Manganelli, La letteratura come menzogna

Pessoa, Il libro dell'inquietudine (5)

Nessun commento:

Posta un commento