.

.

giovedì 18 maggio 2017

Scegli l'originale

Alle elezioni regionali il candidato socialdemocratico Schulz subisce nella sua roccaforte una sonora batosta che suona come il preludio di una molto probabile bastonatura autunnale.


Ma che in Europa la destra abbia davanti a sé la strada spianata un po' ovunque è un dato di fatto. Anche in Italia, se i vari partiti che la compongono riusciranno a trovare un accordo (e si sa che alla vigilia delle elezioni si trova sempre un accordo), uscirà vincitrice.
Non ha dunque bisogno di alcun aiuto. Ma se proprio le si volesse dare un suggerimento per agevolarne la vittoria, il più efficace sarebbe senza ombra di dubbio quello di adottare il seguente slogan: "Scegli l'originale".
Nessuno infatti potrebbe offrire una valida ragione per votare una sinistra che finisce col fare le stesse cose della destra, anziché affidarsi a chi quelle cose ce le ha nel dna e quindi sarà verosimilmente più efficiente nel metterle in atto.
Che poi sarebbe pure la logica del libero mercato, tanto cara agli esponenti della sinistra fulminata sulla strada del reganismo. Se puoi comprare il prodotto originale allo stesso prezzo - nel caso delle elezioni, un semplice voto - perché accontentarsi dell'imitazione? Se vuoi delle politiche di destra, perché affidarsi ai nuovi arrivati, piuttosto che a quelli che le hanno sempre fatte?

Link:

I nuovi azzurri

"Secondo me, la sinistra è..."

Veramente destra e sinistra non esistono più?

Nessun commento:

Posta un commento