.

.

giovedì 7 dicembre 2017

26000 mail

A distanza di un anno dal referendum se ne vanno Alfano e Pisapia. Si dissolve dunque nel migliore dei modi lo "scenario da incubo" evocato da quest'ultimo.


Un anno addietro se n'era andato Renzi. O, meglio, si era avviato verso la porta, perché poi, come si sa, 26000 cittadini gli avevano inviato una mail per convincerlo a recedere. E dovevano essere stati molto convincenti, poiché Renzi era prontamente tornato sui suoi passi.
Gli stessi 26000 avevano verosimilmente scritto anche alla Boschi, alla Fedeli e al suo cavalier servente Ciaone (cavalier servente di Renzi, non della Fedeli). Insomma, a tutti quelli che avevano pubblicamente annunciato l'intenzione di abbandonare la politica in caso di vittoria del No, riuscendo a convincerli tutti senza alcuna eccezione.
Si capisce dunque quale sia il timore nell'apprendere la buona novella, e cioè che adesso questi 26000 si rimettano al computer e riprendano a scrivere mail.

Link:

Il federatore da incubo

L'argine al populismo

Non è opportuno

Nessun commento:

Posta un commento